Confezionamento Alimenti Biologici

L’azienda La Cottura di Martinengo (Bg) vanta un’esperienza nel settore della lavorazione, cottura e confezionamento di carne bovina, suina e avicola, destinata alla produzione di prodotti secondari a base di carne quali tortellini, ravioli e ragù. La presenza sul mercato per un così lungo periodo di tempo ha permesso nel corso degli anni di perfezionare e razionalizzare i sistemi produttivi e di confezionamento, oltre che la scelta della qualità migliore delle forniture, a seconda del tipo di prodotto alimentare da realizzare.

Lo stabilimento di Martinengo, autorizzato con certificazione CEE B 118, ha sviluppato un organizzazione del lavoro flessibile, in grado di venire incontro alle esigenze di ogni tipo di cliente, sia per quanto riguarda la realizzazione di ricette specifiche che per il numero delle derrate fornite. Tra i propri clienti, infatti, l’azienda può vantare sia piccoli negozi che grandi aziende dell’industria alimentare e della grande distribuzione. Sulla base di una richiesta sempre più pressante del mercato, l'azienda ha focalizzato la propria attività nella preparazione di prodotti biologici.

 

Come avviene il processo produttivo?

Il processo produttivo inizia con la selezione delle carni da utilizzare. L'operazione è svolta da personale qualificato che è chiamato a selezionare solo carni provenienti da allevamenti che rispettano le norme comunitarie riguardo lo spazio a disposizione per i singoli animali, la loro alimentazione e il modo di macellarli. In particolare gli allevamenti garantiscono che i foraggi utilizzati per alimentare gli animali sono di provenienza naturale e biologica ed escludono tassativamente l'utilizzo di alimenti geneticamente trasformati. Anche lo spazio a disposizione di ogni singolo animale è controllato e adeguato per una crescita armoniosa e naturale. Per quanto riguarda i bovini, gli allevamenti garantiscono massimo 2 capi per ettaro, in caso di animali adulti. Nel caso dei suini, non oltre 14 capi per ettari e per i polli, non superiore i 540 capi per ettaro con allevamento a terra.
La crescita degli animali è naturale e non forzata da medicine o manipolazioni genetiche, mentre la cura di eventuali infezioni o malattie avviene attraverso rimedi omeopatici o fitoterapici. Una volta macellati vengono selezionate le parti più pregiate e a queste sono aggiunti ingredienti naturali, anch’essi di provenienza biologica.
Nello specifico le carni vengono trattate con verdure, spezie e vino, per esaltarne i sapori e valorizzarne la qualità. Particolare attenzione viene posta anche nel vino utilizzato, di provenienza biodinamica e possibilmente delle zone circostanti, al fine di limitare l'utilizzo di CO2 per il trasporto.
Non vengono assolutamente utilizzati conservanti né coloranti, sia perché vietati dalla legislazione relativa il confezionamento dei prodotti biologici, sia perché l'azienda La Cottura da tempo, ed anche per prodotti non biologici, ha optato per questa soluzione al fine di salvaguardare gli odori e i sapori naturali.
A questo punto le carni vengono cotte, a pezzi o macinate secondo la ricetta e la richiesta del committente, e confezionate in pacchi sottovuoto da circa 15 kg. La conservazione al freddo rappresenta uno dei momenti più importanti del processo di confezionamento, atto a conservare e preservare al meglio le caratteristiche organolettiche delle derrate. I pacchi sottovuoto vengono stipati in celle frigorifere ad una temperatura che oscilla tra 0° e 2° centigradi. Senza che questi vengano congelati, la bassa temperatura, prossima allo zero, permettono alla carne di conservare inalterati sapore e odore per circa 60 giorni. Onde evitare che eventuali prodotti deteriorati possano entrare nel ciclo produttivo e di distribuzione, l’azienda sottopone le derrate a periodici controlli qualitativi e batteriologici, effettuati da un laboratorio di analisi accreditato Sinal (Sistema nazionale per l'accreditamento dei laboratori) e riconosciuto dal Ministero della Sanità, come impostato da piano di autocontrollo secondo il metodo HACCP.

Sistemi di confezionamento

Particolare cura viene posta anche nei sistemi di confezionamento, che per normativa, rispondono all'obbligo di essere completamente riciclabili e prodotti utilizzando tecnologie a basso impatto ambientale, favorendo soprattutto la provenienza del materiale da fornitori limitrofi, al fine minimizzare la produzione di anidride carbonica.

Tutti questi accorgimenti permettono a La Cottura di fornire sempre, da oltre venti anni, prodotti di qualità. Proprio la lunga presenza in un mercato competitivo e in cui la concorrenza, soprattutto nel settore biologico, è fortemente selettiva, rappresentano la miglior garanzia per il cliente.

Torna all'inizio